LA CENA COSMICA

L’ultima cena è il fulcro dell’evento più straordinario della storia delle religioni. Mi sono limitato a rappresentare solo sei Apostoli per coinvolgere il contemplatore e renderlo consapevole che anche lui è un discepolo di Cristo. Gli apostoli erano discepoli eletti da Gesù. E noi siamo i posteri, eletti tramite il battesimo. Il numero dodici è simbolico, le dodici tribù d’Israele. Ogni cristiano non può esimersi dal banchetto col Signore Gesù. Ogni qualvolta che partecipiamo e riceviamo realmente il Suo Corpo e il Suo Sangue ha luogo una modificazione spirituale pressoché impercepibile nei nostri anima, corpo e spirito. Il nutrimento spirituale è importante ed è un immenso aiuto per ogni cristiano che vuole seriamente seguire Gesù. 

Opere Masterbee
Opere Masterbee

Nel cosmo si stanno allineando fenomeni energetici di mega portata per il genere umano che relativamente presto avranno una ripercussione enorme sul sistema nervoso e il cervello degli umani. Si tratta di realtà energetiche di frequenze che porteranno l’umanità alla quarta e quinta dimensione. Possiamo interpretare questo fenomeno correttamente, solo quando i primi effetti procureranno sensibili cambiamenti e trasformazioni che per adesso rimangono speculazioni. Ripeto siamo ancora nel campo speculativo però non è molto lontano il tempo in cui questa immensa realtà si realizzerà. La coscienza cosmica sarà lo stato standard e non più privilegio di pochi eletti. La consapevolezza che siamo miliardi di mondi, come giustamente Giordano Bruno aveva predetto secoli fa mettendo la vita a rischio, subendo il rogo, SARA’ PATRIMONIO DI TUTTI.

Nel campo della spiritualità libera e aperta si avvertono già cambiamenti in atto. Anche nel mondo cattolico ci sono diverse correnti che avvertono simili realtà. Trattandosi di fenomeni cosmologici di spostamenti e movimenti energetici cosmici, il fenomeno spirituale riguarda tutti gli esseri viventi e non solo gli umani e le religioni.

Opere Masterbee

In ultima analisi il cosmo è un essere vivente non composto solo di materia densa ma, anche e soprattutto, di energie sottili e spirituali. Per noi cristiani il ritorno di Cristo è una realtà assoluta e, prima della Sua apparizione visibile, avverranno cambiamenti cosmici che sono già in atto da molto tempo. Per avvertire questi cambiamenti è necessario una purificazione mentale e dell’inconscio. La scatola cranica che contiene il cervello ha bisogno di essere alleggerita tramite il sistema nervoso autonomo. Perciò la calma mentale aiuta a purificare i pensieri accumulativi per eccesso di un bombardamento di impressioni mentali, verbali e immaginative.

L’umanità è sovraccaricata di input quotidiani che mettono il cervello e la psiche sotto un enorme stress. Per esempio vivere immersi nella natura con passeggiate e preghiere è già un buon allenamento per acquisire una discreta qualità di calma mentale. L’igiene mentale è sicuramente di grande beneficio anche per il complesso sistema cardio vascolare. Recenti studi confermano che si trovano all’interno del cuore circa quarantamila neuroni che corrispondono a un piccolo cervello.

La preghiera del cuore può aprire la consapevolezza della mente del cuore. Lo Jesus mantra è di indubbia avanguardia nella nuova spiritualità che sta investendo il mondo sulla soglia di un alzamento della coscienza sul livello frequenziale.

Opere Masterbee

La preghiera monologica di uno o più sillabe, se ripetuta di frequente, instaura una nuova modalità nella sfera mentale, anche soltanto le due parole “AVE MARIA” ripetute per lunghi periodi portano immensi benefici psichici e spirituali. E’ un mantra potente che ci protegge dagli spiriti ed energie avverse a CRISTO, alla Chiesa e al Vangelo.

Questa spiegazione tecnica serve solo come conoscenza per sapere che nel cuore esiste una realtà sconosciuta dalla maggior parte dell’umanità e solo un piccolo minuscolo numero di umani ne ha fatto esperienza. Grazie a questa realtà ci è possibile dialogare all’interno del cuore, sede dell’anima, con Dio e il nostro Sé superiore attraverso cui lo Spirito Santo comunica. Una tale comunicazione è simile alla telepatia che non verbalizza nel senso comune. Però va sottolineato che tutti gli umani, nel sonno profondo senza sogno, esperimentano il Sé superiore che è il riflesso della scintilla divina da cui dipende la vita fisiologica e non solo.

Ogni preghiera spontanea, o recitata con cuore, usufruisce della costituzione fisiologica del cuore pensante. Rimaniamo connessi nell’amore di Cristo e non smettiamo mai di pregare incessantemente finché diventerà la nostra seconda natura. L’esperienza che ne deriva è semplicemente straordinaria e nessuno ce la potrà togliere. Sperimenteremo cosa è la vera felicità che non dipende da nulla e che si manifesta all’improvviso. L’uomo spirituale è dentro di noi incondizionato da fattori esterni ed è una realtà puramente spirituale. La consapevolezza di essere inter-relazionato con l’intera creazione e la comprensione che nulla può esistere a se stante, modificano non solo le reti neurali creandone di nuove, ma anche la visione spirituale verso la realtà ultra terrena. 

cena cosmica