I MIEI LIBRI

“MENDICANTE DI LUCE”

Sono nato pittore, come ti ho detto più volte, e mai nella vita avevo pensato di mettermi un giorno a scrivere un libro. La mia vita era l’arte visiva. Da piccolo disegnavo ovunque, su qualsiasi superficie, con tutto ciò che mi trovavo tra le mani. Avevo sentito che questo era il mio modo per esprimere le cose che mi portavo dentro e per far vivere un talento che tutti mi riconoscevano sin dalla più tenera età.

Poi, si sa come vanno le cose. Ci arrivano tante sollecitazioni dalla vita e nulla è a caso. Mi sono messo così a scrivere il mio libro, “Mendicane di luce”, sull’invito insistente, autorevole, sentito di un mio caro amico: il card. Raniero Cantalamessa. Ci eravamo conosciuti un giorno, e poco a poco, si è creata una sintonia tra noi che prese il colore dell’amicizia. Un giorno, con mia grande sorpresa mi disse: “perché non metti per iscritto la tua storia, la tua incredibile esperienza? C’è dentro un’abbondanza tale di cose belle che merita assolutamente di essere conosciuta, Bee!“.

Ho sentito che dovevo far credito alle parole sincere di un caro fratello e poco a poco ho abbandonato le mie resistenze e le mie paure. È così che, con il tempo che è stato necessario, anche perché non è stato immediato scoprire che dentro di me c’era nascosto comunque anche uno scrittore, ha visto la luce la prima edizione di “Mendicante di luce“, edito dal gruppo San Paolo.

Masterbee

Come puoi immaginare, non è stato semplice racchiudere il percorso straordinario che ho avuto il dono di vivere dentro a delle pagine. Ho vissuto una tale quantità di incontri in questa lunga viandanza, che sarebbe stato impossibile contenere in questo libro il racconto di tutti i momenti, i dialoghi, le relazioni con le persone che hanno lasciato un’impronta decisiva nella mia vita, cambiandola silenziosamente.

“Mendicante di luce” non è solo il racconto di una storia e di quelle che hanno attraversato la mia. È un inno alla vita, un grido di fede, una celebrazione della bellezza, un dipinto del cuore dell’umanità, un cantico all’Amore, una lode commossa a Dio.

Ciò che più mi ha sempre fatto veramente piacere, non è tanto il successo ottenuto da questo libro (cosa vana e che appartiene all’ego), ma il fatto che abbia parlato a molte persone magari in difficoltà, aiutandole a ritrovare il loro personale cammino nella vita e nella fede. Questo è sempre stato l’essenziale. Sono un semplice testimone della grazia e della grandezza dell’amore di Dio!

Ti lascio qui il link alla prefazione di P. Raniero Cantalamessa. Le sue parole che aprono il libro, sono mani accoglienti sulla soglia che ti incoraggiano a vivere questo pellegrinaggio meraviglioso raccontato nel libro, un viaggio che mi riempie il cuore di gratitudine. Un percorso che può portarti verso te.

E se desideri leggerlo, cliccando sulla copertina del libro, ti si aprirà il link utile per acquistarlo.

“LA VIA DELLA LUCE”

Poco dopo la prima pubblicazione di “Mendicante di luce”, ha preso forma lo scritto “La Via della luce”, sempre edito da edizioni San Paolo, un libro che ho dedicato alla voce celestiale di Kicka, moglie meravigliosa e fantastica musa, che ne è stata la curatrice. Al libro è allegato infatti un cd audio in cui il canto di Kicka può accompagnarti nella meditazione e la preghiera.

Questo secondo volume è la continuazione e per certi versi il completamento del precedente. In questa nuova opera scritta ho sentito il desiderio di alternare al racconto, delle riflessioni e degli approfondimenti di alcuni temi per me portanti, fondamentali, e tutto ciò in un clima di preghiera, di pace, di luce. Uno scritto nel quale ho cercato di condividere degli sprazzi della luce che ha illuminato la mia vita, con una semplicità che può raggiungere tutti. È un racconto della mia esperienza religiosa, e certamente tutto tranne che un trattato di teologia.

La prima parte del volume si svolge a Benares, lungo le rive del Gange, “il fiume più sacro del mondo”. Guardando intensamente ciò che vivono i credenti ai bordi di questa “acqua santa”, ho sentito e capito delle cose fondamentali per la mia vita. Mai come in quei giorni mi è parsa chiara la verità di come Dio sia l’assoluto che sostiene la creazione ed il senso ultimo dell’esistere. Scrivevo in quei giorni “il fiume scorre e scorre”, ed ho preso coscienza di come effettivamente tante cose vane e che ci impediscono di vedere ciò che più conta, vengano portate via dal flusso delle cose che passano. Ho sentito come mai in vita mia, quanto la vera felicità fosse oltre.

Nella seconda parte del libro, mi soffermo invece sull’incontro che ha cambiato in modo definitivo la mia vita: quello con il Cristo! Ho fatto veramente esperienza di quanto Lui sia effettivamente la luce del mondo!

Nella terza, mi soffermo su quanto questo incontro con il Cristo sappia irradiare la nostra vita, al di là di ogni confine, di qualsiasi contesto, fino a suscitare spazi di cambiamento dentro alla storia.

Ho cercato di andare all’anima più profonda delle cose che contano, di dare al lettore alcune indicazioni rispetto a questo cammino di luce che vivo ormai come un pellegrino che ha camminato tanto e che in tutti questi anni, ha avuto il dono di imparare e ricevere tantissimo.

Spero con tutto il cuore che questo libro possa accompagnare i tuoi passi. Verso la luce!

“Andate verso la Luce, abbandonatevi alla Luce, credete nella Luce, amate la Luce. Non vi pentirete! Troverete la pace vera, quella pace che non appartiene al mondo”.

Masterbee